Beyond Bulls & Bears

Card image cap
Mercati emergenti

Come la crisi finanziaria asiatica ha riplasmato i mercati emergenti

Michael Hasenstab, CIO, Templeton Global Macro, esamina come la risposta dei responsabili politici locali nei due decenni successivi abbia influito sui mercati emergenti e spiega perché ritiene che alcuni dei mercati in valuta locale più ignorati rappresentino oggi alcune delle opportunità più entusiasmanti disponibili.

Card image cap
Alternativi

Terreno inesplorato: I propulsori odierni del mercato globale

Nonostante alcune incertezze, miglioramenti economici nei mercati sviluppati ed emergenti quest’anno hanno sostenuto un umore positivo sia nell’azionario che nell’obbligazionario. Tuttavia, con alcuni rischi all’orizzonte, molti investitori si stanno chiedendo se la marea possa invertirsi. In questo contesto, i leader degli investimenti senior di Franklin Templeton discutono di dove ravvisano future opportunità e rischi.

Card image cap
Alternativi

La sconfitta shock di Theresa May minaccia un incremento della volatilità

"La prospettiva di un "hung parliament", un parlamento "appeso" che porta alla formazione di un governo di minoranza o ad una coalizione, è l’immagine di un’amministrazione che non ha il pieno controllo in un periodo in cui il Regno Unito ha bisogno dell’amministrazione più compatta degli ultimi 70 anni". David Zahn, Franklin Templeton Fixed Income Group, 9 giugno 2017.

Card image cap
Obbligazionari

Cosa c’è dietro le emissioni record di debito GCC

"Sebbene l’emissione di debito nella regione GCC sia aumentata, il relativo mercato del debito non è affatto saturo. Riteniamo che sia una regione sottorappresentata sulla scena internazionale ed in cui la maggioranza dei partecipanti abbia livelli d’investimento cronicamente inferiori alla media". Dino Kronfol, CIO, Franklin Templeton Global Sukuk & MENA Fixed-Income Strategies.

Card image cap
Obbligazionari

Commercio ed imposte in un mondo con frontiere

"Il successo della riforma (statunitense) delle imposte sulle società contribuirebbe notevolmente a promuovere gli incentivi per gli investimenti reali nel lungo termine. Dall’epoca della crisi finanziaria globale, la debolezza degli investimenti è stata identificata come un freno potenziale alla crescita della produttività, per cui questo spostamento negli incentivi potrebbe essere molto benefico e sostenibile". - Michael Hasenstab, 12 maggio 2017.

Card image cap
Obbligazionari

Perché ci aspettiamo un ritorno alla normalità

"La tesi che gli investitori debbano limitarsi agli asset esenti da rischi perché il mondo è in procinto di adottare una serie di politiche fiscali e monetarie radicali o perché siamo dinanzi alla prospettiva di una dissoluzione dell’UE, mi sembra pretestuosa". - John Beck

Card image cap
Alternativi

Risultato delle elezioni francesi: Macron ha vinto, ma riuscirà a mantenere le promesse?

I mercati europei avevano ampiamente dato per scontata la vittoria di Emmanuel Macron e gli elettori hanno rispettato le attese. La nostra ipotesi di lavoro è che l’Eurozona resterà unita e le forti credenziali pro-Europa di Macron dovrebbero supportare tale ipotesi. - Dylan Ball

Card image cap
Obbligazionari

Le elezioni presidenziali francesi viste da un investitore

Sebbene nelle recenti elezioni olandesi il partito di estrema destra anti-immigrazione ed anti-Unione Europea (UE) non abbia compiuto progressi significativi, riteniamo di non poter escludere completamente l’influenza del populismo nelle imminenti elezioni europee.

Card image cap
Obbligazionari

Perché gli investitori obbligazionari non devono preoccuparsi per la stretta della Fed

Alla luce della forza dell’economia statunitense, valutiamo la stretta della Fed in un’ottica positiva e riteniamo che il panorama obbligazionario offra ancora numerose potenziali opportunità agli investitori. Christopher Molumphy, Franklin Templeton Fixed Income Group, 15 marzo 2017.

Card image cap
Obbligazionari

America Latina: ascesa e caduta del populismo

Le critiche marcate all'Accordo Nordamericano per il Libero Scambio (NAFTA) ed all'immigrazione dal Messico hanno segnalato la tentazione degli Stati Uniti di voltare le spalle all'America Latina. Ciò sarebbe dannoso per l'economia statunitense e particolarmente ironico in un momento in cui le economie latinoamericane si stanno muovendo in direzione opposta, abbandonando le politiche economiche populiste.

Card image cap
Obbligazionari

Mercato obbligazionario europeo: cosa c’è oltre la politica?

Anche se la politica potrà dominare l'agenda degli investimenti in Europa ed altri paesi, a nostro giudizio non sarà l'unico tema per gli investitori.

Card image cap
Obbligazionari

La Fed aumenta i tassi, ma probabilmente li manterrà più bassi più a lungo

Siamo cautamente ottimisti circa il fatto che il quadro di una regolamentazione possibilmente minore ed imposte inferiori possa rappresentare un fattore netto positivo per la crescita economica statunitense ed il contesto societario in senso lato, ma molti dei cambiamenti potenziali sembrano più facili da prospettare che da attuare. Non prevedere alcuna turbolenza sarebbe eccessivamente ottimistico.