Beyond Bulls & Bears

Card image cap
Prospettive

Brexit: inizia il conto alla rovescia

Dylan Ball e David Zahn illustrano le loro riflessioni sui mercati azionari e obbligazionari europei mentre inizia il conto alla rovescia lungo un anno che porterà alla Brexit.

Card image cap
Obbligazionari

A marzo la Fed mantiene l’impostazione restrittiva

Nel corso della riunione di politica monetaria di marzo, la Federal Reserve ha mantenuto l’impostazione restrittiva, aumentando il tasso d’interesse di riferimento per la sesta volta da dicembre 2015. Chris Molumphy, Chief Investment Officer, Franklin Templeton Fixed Income Group, illustra le sue riflessioni sulle implicazioni per il mercato e spiega perché ritenga che per gli investitori sia più importante concentrarsi sui fondamentali (robusti) dell’economia statunitense che sul numero esatto di aumenti dei tassi quest’anno.

Card image cap
Obbligazionari

Cosa ci dicono le elezioni italiane sul populismo in Europa

David Zahn, Head of European Fixed Income, Franklin Templeton, rimane ottimista circa i fondamentali italiani di lungo termine, ma ritiene che la traiettoria politica del paese sia un motivo di preoccupazione.

Card image cap
Obbligazionari

Fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nell’investimento global macro

“Forti istituzioni di governance, coesione sociale e politiche ambientali sostenibili supportano la crescita economica e livelli di reddito più elevati. Al contempo, a mano a mano che i paesi diventano più ricchi possono compiere investimenti più consistenti in infrastrutture all’avanguardia, assegnare una maggiore priorità alla sostenibilità ambientale e sviluppare una classe media ben istruita che pretende migliori istituzioni sociali e politiche.” - Michael Hasenstab, CIO, Templeton Global Macro

Card image cap
Obbligazionari

Risultato delle elezioni italiane: L’incertezza politica è ordinaria amministrazione in Italia

Dalle elezioni italiane non è emerso alcun chiaro vincitore ma, come spiega David Zahn, Head of European Fixed Income, Franklin Templeton, per l’Italia questa è una situazione normale. Zahn prevede una reazione moderata dei mercati obbligazionari europei, ma avverte che se le autorità non prendessero seriamente l’esigenza di riforme, in futuro potrebbero esserci delle conseguenze.

Card image cap
Obbligazionari

Prospettive per le elezioni italiane e perché non ci attendiamo un aumento dei tassi da parte della BCE prima del 2020

Le imminenti elezioni italiane non attirano lo stesso genere di attenzione tra gli investitori di quelle tenutesi lo scorso anno in Francia e Germania. Proprio per questo David Zahn, Head of European Fixed Income, Franklin Templeton, ritiene che un risultato inaspettato potrebbe provocare una reazione di mercato fuori dal normale. E sebbene gli investitori sembrino più preoccupati della traiettoria della politica monetaria dell’Eurozona, Zahn è convinto che vi siano buone ragioni per ritenere che la Banca Centrale Europea attenderà fino al 2020 prima di aumentare i tassi d’interesse.

Card image cap
Obbligazionari

La storia sottovalutata: come la Brexit minaccia di spostare l’equilibrio di poteri all’interno dell’UE

“A nostro avviso l’uscita del Regno Unito dall’UE potrebbe iniziare a svelare atteggiamenti differenti tra le diverse fazioni all’interno del blocco commerciale. E potrebbe comportare uno spostamento dell’equilibrio di potere all’interno del Parlamento europeo” - David Zahn, Head of European Fixed Income

Card image cap
Obbligazionari

La Fed alza ancora i tassi a dicembre

“È importante ricordare che gli Stati Uniti si trovano in un contesto di tassi d’interesse storicamente molto bassi e, francamente, tenere i tassi prossimi a zero per un periodo protratto non è davvero salutare. Siamo del parere che questo ciclo di stretta rappresenti in effetti una normalizzazione dei tassi.” - Christopher Molumphy, Franklin Templeton Fixed Income Group

Card image cap
Prospettive

In the Know: La scelta di Trump per il presidente della Fed è positiva per il mercato

“I mercati dovrebbero reagire con una certa tranquillità alla nomina di Powell, in quanto è già attualmente un governatore della Fed e più o meno rappresenta come stanno le cose, l’ordinaria amministrazione. Ha lavorato a fianco di Yellen dal 2012 e hanno una filosofia simile (tendenzialmente moderata).” - Christopher Molumphy, Franklin Templeton Fixed Income Group

Card image cap
Obbligazionari

La lunga strada verso la riduzione del bilancio della Fed

“L’enorme espansione pluriennale del bilancio della Fed ha avuto un potente effetto riconosciuto sui mercati finanziari, riducendo i rendimenti ed appiattendo la relativa curva. Ora gli investitori sembrano comunque prevedere che il processo contrario avrà un impatto scarso, se non nullo. Non siamo d’accordo” - Michael Hasenstab

Card image cap
Prospettive

Prepararsi a un possibile mondo post-LIBOR

“Riteniamo che la sostituzione del LIBOR con un benchmark alternativo sarebbe un evento significativo. I finanziatori globali usano il LIBOR per fissare tassi d’interesse per una varietà di prodotti finanziari, come ad esempio interest rate swap, prestiti a studenti, ipoteche, collateralized loan obligation (CLO) e prestiti a tasso variabile. Un cambiamento richiederebbe modifiche a contratti ed accordi di credito, per un valore di trilioni di dollari in attivi globali.” – Mark Boyadjian e Reema Agarwal, Franklin Templeton Fixed Income Group

Card image cap
Obbligazionari

I mercati sono del tutto consapevoli delle conseguenze del tapering della BCE?

“La decisione sul tapering dovrebbe portare la BCE verso un percorso di normalizzazione della politica monetaria, ma non ci aspettiamo che sarà breve. Prevediamo che l’Eurozona manterrà un approccio accomodante e bassi tassi d’interesse ancora per qualche tempo.” - David Zahn, Franklin Templeton Fixed Income Group