Beyond Bulls & Bears

Card image cap
Prospettive

Sezionare i mercati a colpo d’occhio: Chi ha ridotto l’indebitamento?

Sembra che la maggior parte dei paesi non abbia in pratica affatto “sgonfiato” le bolle di debito dopo la crisi finanziaria del 2008-2009, bensì in effetti abbia accresciuto l’onere.

Card image cap
Obbligazionari

Quale futuro si profila per l’Europa ed il Regno Unito con l’incombere del referendum italiano?

Riteniamo che la stabilità di governo, una valuta più debole ed una Banca Centrale accomodante dovrebbero aiutare a ridurre al minimo le ripercussioni economiche della Brexit.

Card image cap
Mercati emergenti

Mercati Emergenti: la mappa delle opportunità

Forse il passo più importante che i Mercati Emergenti hanno intrapreso per ridurre la loro vulnerabilità alle crisi finanziarie è la notevole intensificazione dei mercati finanziari interni rispetto al decennio passato. In molti paesi, lo sviluppo di una base di investitori interni affidabile ha beneficiato dell’ascesa di una ampia classe media.

Card image cap
Alternativi

Il mondo invecchia: implicazioni economiche

Il mondo sta invecchiando (e parecchio in alcune aree geografiche) e per noi questo è indubbiamente un serio problema per la crescita economica. Ed è destinato a durare a lungo.

Card image cap
Azionari

Brexit: quanto impiegherà a svanire l’effetto sorpresa?

Riteniamo che sia importante concentrarsi sui fondamentali delle singole società. A nostro giudizio, è un mercato per investitori che mirano alla selezione dei titoli e nel quale possono emergere opportunità di valore interessanti, anche se destinate a dileguarsi piuttosto rapidamente.

Card image cap
Azionari

L’irrazionalità dei mercati dopo la Brexit

Gli investitori stanno ora riflettendo sul significato che questa decisione potrebbe avere per l’economia del Regno Unito e del resto d’Europa. È indubbio che la decisione crea incertezza, non esistendo alcun protocollo che regoli l’uscita di un paese dall’UE.

Card image cap
Prospettive

Prospettiva macroeconomica globale delle implicazioni della Brexit

Ritengo che sia importante scomporre il voto del referendum sulla Brexit in due parti: la prima è costituita dagli effetti permanenti che probabilmente avrà sul Regno Unito, sull’Europa e sull’economia globale, mentre la seconda è rappresentata da fattori di natura più temporanea.

Card image cap
Mercati emergenti

Economia globale: squilibri ed opportunità

Pensiamo che negli Stati Uniti, dal punto di vista del mercato del lavoro, sia difficile giustificare il mantenimento di tassi di interesse pari a zero o il perseguimento di una politica dei tassi d'interesse negativi. Riteniamo che la Fed deciderà presto di aumentare i tassi per non perdere credibilità.

Card image cap
Obbligazionari

Il Regno Unito ha scelto di lasciare l’UE

Se il Regno Unito, la quinta maggiore economia al mondo, non vuole restare nell’UE, possiamo aspettarci che altri Stati membri inizino a porsi domande simili sulla loro appartenenza futura?

Card image cap

Brexit: tutti gli occhi puntati sui politici

Pensiamo che le ripercussioni della Brexit sul resto dell’Europa siano decisamente molto più serie di quanto molti ritengano.

Card image cap

Il segmento value si è liberato dalle catene: le implicazioni della nascente ripresa dei titoli value

Durante la bolla (tecnologica), poche notizie negative furono sufficienti per fare crollare i titoli tecnologici giunti a prezzi limite. Oggi potrebbero bastare solo poche notizie positive per scatenare una ripresa dei titoli value, i cui prezzi sembrano scontare delusioni permanenti.

Card image cap

Brexit, banche ed opportunità

Ritengo che i risultati del referendum del 23 giugno rispecchieranno con ogni probabilità quelli del voto del 2014 sull'indipendenza della Scozia: una volta nella cabina elettorale, credo che gli elettori rinsaviranno e decideranno di mantenere la situazione attuale.