Beyond Bulls & Bears

La pandemia del coronavirus sposta l’attenzione sui fattori ESG
Azionari

La pandemia del coronavirus sposta l’attenzione sui fattori ESG

La pandemia del coronavirus ha messo in evidenza l’importanza dei rischi dei mercati finanziari che rientrano nel campo dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG), ovvero la prevenzione dei disastri e i rischi per la salute. Maarten Bloemen, Templeton Global Equity Group, sostiene che le considerazioni ESG evidenziate di recente acquisteranno maggior rilievo nelle scelte degli investitori e che altre questioni relegate ai margini dal coronavirus, come il cambiamento climatico, torneranno probabilmente d’attualità per la loro natura strutturale di lungo periodo che attende risposte. Analizza lo stato degli investimenti ESG e indica dove identifica del valore.

Sei motivi per occuparsi dell’investimento nel cambiamento climatico
Alternativi

Sei motivi per occuparsi dell’investimento nel cambiamento climatico

Perché gli investitori dovrebbero occuparsi del cambiamento climatico? Uno sguardo alle implicazioni per gli investimenti attribuibili al cambiamento climatico di Maarten Bloemen, Templeton Global Equity Group e Matthew J. Kiernan, Chief Executive, Inflection Point Capital Management Inc

Comprendere le sfide del cambiamento climatico per le società di beni di consumo
Alternativi

Comprendere le sfide del cambiamento climatico per le società di beni di consumo

In qualità di gestore degli investimenti attivo, Franklin Templeton è fermamente impegnato nell’integrare l’analisi ambientale, sociale e di governance nei suoi processi d’investimento e riconosce pertanto la propria responsabilità nel rafforzare la consapevolezza delle questioni legate alla transizione del clima. In collaborazione con il Carbon Disclosure Project, Franklin Templeton ha partecipato all’organizzazione di una tavola rotonda dedicata alle modalità con cui le società che producono beni di consumo si stanno preparando per la transizione a bassa emissione di carbonio. Julie Moret, Head of ESG, Franklin Templeton, riferisce sull’evento.

Prospettiva degli investitori sulla tassonomia proposta per una finanza sostenibile
Prospettive

Prospettiva degli investitori sulla tassonomia proposta per una finanza sostenibile

È possibile ottenere dagli stakeholder (autorità di regolamentazione, politici e operatori di mercato) un quadro per la finanza che soddisfi le necessità del cliente finale? Il Technical Expert Group dell’Unione Europea ha appena pubblicato le sue raccomandazioni finali relative a una tassonomia per una finanza sostenibile, stabilendo criteri comuni per la classificazione di attività ambientalmente sostenibili che supportino la transizione a un’economia a bassa emissione di carbonio. Appena tornata dalle discussioni che si sono tenute sull’argomento in occasione della Responsible Investor Europe Conference di Londra, Julie Moret, Head of ESG, Franklin Templeton, illustra qualche osservazione immediata sull’usabilità e le implicazioni per gli investitori.